fbpx

Filippo Zoccola

Nato nel 1996 a Rassina (Arezzo), studia Antropologia, religioni e civiltà orientali all'Università di Bologna. Scopre l'antropologia al liceo, grazie ad una professoressa illuminata. Si interessa soprattutto di americanistica.

Antropofagia: curarsi con la mummia

Su Homologos abbiamo già avuto modo di parlare di antropofagia, con una breve e generica trattazione dell’argomento. Abbiamo passato in rassegna il punto di vista dei principali studiosi del fenomeno, da William Arens, che ridimensiona notevolmente il cannibalismo per quanto riguarda la sua diffusione, a Marvin Harris, che propone una lettura materialista della questione. Nel …

Antropofagia: curarsi con la mummia Leggi altro »

antropofagia

Antropofagia: al di là del giudizio di valore

L’antropofagia, più nota come cannibalismo, è una pratica culturale consistente nel consumo di carne umana. Strettamente legata alla morte e all’appropriazione della forza vitale, questa pratica è per l’uomo occidentale simbolo dell’alterità più estrema, uno dei tabù più profondamente radicati nella nostra cultura.   Di cosa non stiamo parlando Prima di parlare di cannibalismo, è …

Antropofagia: al di là del giudizio di valore Leggi altro »

Gli Yanomamö e la geografia del tempo

Quando spazio e tempo si sovrappongono Nella concezione cronologica occidentale il tempo è percepito come lineare, e dunque come misurabile, spendibile ed economizzabile. Altre civiltà hanno sviluppato una concezione ciclica del tempo, secondo la quale il mondo e la storia sono soggetti ad una sequenza infinita di eventi, ripetuti secondo uno schema simile. Nella cultura …

Gli Yanomamö e la geografia del tempo Leggi altro »